Contributo a cura di Roberto Ferro

https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=VktJNNKm3B0

Ypres è una cittadina medievale sospesa tra terraferma, piccoli specchi d’acqua e limpidi ruscelli. Dopo aver percorso poche centinaia di metri dalla piazza del Mercato, mi incammino per silenziosi spalti secenteschi sino ad imbatUn specchio d'acqua limpida, circondato da alberi e prati, fa bella mostra di sé, invita a percorrere le rive. Un lindo e ben curato cimiterino di guerra (il Remparts Cemetry Lille Gate), lapidi bianche e erba rasa, all'inglese appunto, si estende sulle rive del laghetto. Mi assale la curiosità di leggere i nomi incisi sulle lapidi: medico, infermiera, cappellano militare, obiettore di coscienza, UNKNOWN EXCEPT TO GOD, croce e stella di Davide. Probabilmente qui sorgeva un ospedale da campo mediocremente riparato dall'artiglieria nemica.

Contributo a cura di Roberto Ferro

Leggere “Dall’anima alle Svalbard Tutto proviene da Lui”, opera prima di Sebastiano Armenise, comporta una scelta di campo. Non si tratta, infatti, di una meditazione sulla vita umana e la spiritualità ma di un vero e proprio trattato di teologia dogmatica e sistematica, sia pur breve e semplificato.

Il breve trattato descrive il rapporto esistente tra fede e scienza, quindi della relazione tra un dono assolutamente gratuito di Dio all’essere umano (la fede) e gli sforzi degli esseri umani di comprendere le leggi che governano il Creato (per il credente opera di Dio).

Contributo a cura di Roberto Ferro

"La dedizione degli attori diventa narrazione che coinvolge e conduce ad assaporare una Sicilia amata intensamente". La passione, umana e letteraria, della scrittrice Grazia Favata, la bravura e l'intensità espressiva degli attori. Titti Giambrone, Iaia Corcione, Giuseppe Giambrone e dell'attore regista Carlo D'Aubert, sono rivolte ad una città, Palermo, in grado di suscitare improvvise attrazioni e subitanei rigetti.