Presentazione a cura di Roberto Ferro

Due brevi contributi, un testo di Grazia Favata e una celebre canzone di Simon e Garfunkel, descrivono da differenti punti di vista il silenzio. Condizione umana che presuppone scelta di libertà, sottile e penetrante nello stesso tempo, rara eppure agognata.

Siamo alla ricerca di una dimensione vera e semplice, nostra, per lo meno alcuni minuti ogni giorno. Perché non riempire di silenzio un attimo di vita? Il silenzio è contagioso, farà bene anche in famiglia, con gli amici...

IL VALORE CHE ESPRIME IL SILENZIO