La camera segreta della Civita
si avvicina al cuore,
un abbraccio teso
all'amico fraterno.
Le tue vesti nere
si mutano in un velo gitano
e mi offrono in dono
squarci improvvisi
di pelle,
velo nuziale per carezze di luna.
E le cosce
appaiono
simili a dune sabbiose
sposalizio del mare.

Roberto Ferro