Contributo a Cura di Roberto Ferro

L'ultima opera di Anna Torres, talentuosa pittrice palermitana, recupera due temi ripetutamente visitati in passato, il mare e le imbarcazioni.

L'opera, olio su tela dalle dimensioni ridotte, rappresenta con pennellata delicata quasi sfuggente un paesaggio ampio e, nel contempo, intimo. L'essenzialità evita di soffermarsi su particolari quali giorno / notte, la copertura o meno del cielo.

Sullo sfondo possiamo riconoscere una città con alti palazzi. Le imbarcazioni a vela sembrano dondolarsi sullo specchio d'acqua (non sappiamo se mare o lago). L'acqua è raffigurata con tocco lieve e tratti multicolori tenui.

L'opera attrae l'attenzione per il dialogo esistente tra il paesaggio acquatico in primo piano e la città di sfondo. E' un dualismo questo che esclude (come sovente accade nelle opere di Anna Torres) la presenza umana. L'essere umano si intuisce ma se così possiamo dire "in spirito".