Contributo a Cura di Roberto Ferro

In quest'opera Anna Torres, apprezzata artista palermitana, si riavvicina al realismo naturalistico.

La rappresentazione è semplice e raffinata nello stesso tempo: un albero frondoso con profonde radici sospese nell'aria. Il cielo è azzurro, terso, l'atmosfera calma, è l'alba probabilmente. Il tronco prende vigore dall'essenza stessa dell'aria: la purezza!

Ne "Le natura in cielo" Anna Torres si ricollega alle opere di Renè Magritte (il paragone non sembri azzardato perché la rappresentazione formale e strutturale è identica pur discostandosi per il surrealismo dell'artista belga).

Contrariamente al mistero instillato da Renè Magritte, nell'opera di Anna Torres si riconosce invece la sua ricerca di spiritualità che, se da un lato rende essenziale la ricerca formale, dall'altro concentra l'attenzione dello spettatore sul "respiro": pianta e aria respirano all'unisono.

Lo spettatore non può che abbandonarsi all'anelito spirituale.