Contributo a cura della Redazione di My Personal Mind

Anna Torres, artista palermitana, ci sorprende ancora una volta. In "Baciata dalla luna" l'artista ha abbandonato i colori luminosi e forti degli ultimi tempi per immergersi in un'atmosfera trasognante e inquietante assieme.

L'opera si fonda su una triangolazione: il corpo di una giovane donna distesa sul fianco, l'acqua del mare le accarezza la pelle (olivastra), banchi di nubi sfilacciate offuscano il chiarore notturno della luna piena riflesso dalla superficie del mare appena increspata da una brezza lieve. All'anulare un brillante centro e cuore del dipinto.

La similitudine tra anima femminile e inquietudine marina notturna non é insolita nella storia dell'arte, specie nel Romanticismo. Nell'opera di Anna Torres, invece la rappresentazione non é romantica ma indefinita, in sospeso tra inquietudine e mistero!

Quali pensieri pervaderanno la giovane dalle palpebre socchiuse? Si abbandonerà al mistero oscuro della sensualità e del sesso oppure temerà inquieta l'inconscio e l'oscurità dell'ombra appena interrotti dal barlume di luna e dallo scintillio di un brillante?

L'opera, dai contorni netti, tipici di Anna Torres, impone all'osservatore una dicotomia netta tra il soffuso bagliore della luna piena e la specularità del riflesso lunare sulla superficie languidamente ondulata dell'acqua., increspata come una misteriosa carezza,